Nome Latino: Leuciscus cephalus

Nomi volgare e dialettale: Cavedano, Quajas

Foto del Pesce - © Provincia di Cuneo

Famiglia: Ciprinidi

Il cavedano preferisce le acque basse, correnti, con fondi ciotolosi o sabbiosi, ma essendo una specie estremamente adattabile si ritrova pure in svariati ambienti, anche quando moderatamente inquinati.

Gli esemplari che vivono in acque correnti non superano generalmente 40 cm di lunghezza e 1 Kg di peso, mentre gli individui che vivono nei bacini lacustri possono raggiungere anche dimensioni maggiori, fino a 60 cm di lunghezza e 3 Kg di peso.

I giovani si cibano in prevalenza di invertebrati, mentre gli adulti hanno una dieta più varia che comprende materiale vegetale e, limitatamente agli esemplari di taglia maggiore, anche piccoli pesci.

Per la riproduzione, che avviene come nella maggior parte dei Ciprinidi nel periodo compreso tra aprile e luglio, il cavedano preferisce portarsi dove l'acqua é corrente e maggiormente ossigenata.

Nei corsi d'acqua il cavedano é presente un po' ovunque dalla pianura fino alla bassa valle, con popolamenti spesso abbondanti; è pure comune, ma meno frequente, nei canali d'irrigazione della pianura.

Gli ultimi campionamenti nel Po indicano un drastico decremento a causa della predazione dei Cormorani.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2007 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni