Nome Latino: Salmo trutta marmoratus (Cuv.)

Nomi volgare e dialettale: Trota marmorata

Foto del Pesce

Famiglia: Salmonidi

La Trota marmorata è la tipica abitatrice dei fiumi della zona pedemontana e dei torrenti di fondo valle (coabitando con il Temolo e con il Barbo) di tutto il bacino padano fino alla Slovenia, anzi, prima delle immissioni massicce della Trota fario era la esclusiva rappresentante del genere in molte di queste acque. Ha corpo più snello delle altre trote e livrea caratteristica. Infatti presenta sul dorso e sui fianchi, di colore grigio brunastro, delle tipiche variegature e marmorizzazioni scure che si estendono anche al capo e agli opercoli; il ventre è bianco giallastro.

La frequenza della trota marmorata nei nostri fiumi tende a diminuire per la competizione con la Trota fario immessa a fine alieutici. Spesso si incontrano trote marmorate con bollini rossi e con caratteri morfologici intermedi tra la trota marmorata e la fario. Si tratta di ibridi tra Fario e Marmorata.

La biologia è simile a quella della trota Fario. Può raggiungere dimensioni anche notevoli (m 1,40 per 20 kg di peso).

© Provincia di Cuneo 1999 - 2007 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni