Nome Latino: Veronica Allionii L.

Nomi volgare e dialettale: Thè di montagna o Thè svizzero

Foto della Pianta - © Provincia di Cuneo

Descrizione: pianta erbacea perenne, tomentosa, fusto lungo 40-50 cm., prostrato nella parte iniziale e radicante ai nodi.

Foglie: opposte a due a due, variabili nella forma, da quasi rotonde ad ovali. Picciolo molto corto, margine dentellato e superficie vellutata per la presenza di peli.

Fiori: portati da numerosi racemi allungati, inseriti nella parte terminale dei fusti. Possono essere opposti o alterni. La corolla, tubulare alla base e divisa poi in quattro lobi, Ŕ di colore azzurro chiaro o lillÓ.

Habitat: dalla zona submontana sino a quella alpina oltre i 2.000 mt. Precente sia nei boschi che nei pascoli, ma piu abbondante nei luoghi erbosi.

Principio Attivo: il p.a. Ŕ contenuto nella parte aerea bella pianta che ci raccoglie da giugno ad agosto, all'inizio della fioritura. Occorre eliminare foglie secche ed eventuali parti di fusto indurite.

ProprietÓ: In passato le sono state attribuite proprietÓ forse eccessive (es.: contro tosse, asma, malattie dei fegato, ecc...), mentre oggi Ŕ da vedersi come buona tisana, originale alternativa al thŔ. Stimola l'appetito, favorisce la digestione, ha blanda azione depurativa, ma soprattutto Ŕ giovevole in caso di tosse e di raffreddori.

Uso esterno: ha un certo potere astringente, utile in caso di irritazioni di bocca e gola (afte, gengiviti, ecc...).

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni