Nome Latino: Boletus pinophilus

Nomi Volgari: porcino rosso - bolŔ dij f˛ - carej - caplet

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal latino 'pinus': pino e 'colo': vivo, abito, per il presunto habitat del fungo.

Tubuli: da bianchi a verde olivastri. Pori da biancastri a giallo olivastri.

Gambo: 5-20 cm. x 5-10 cm. Robusto, piuttosto bulboso alla base, di colore bruno-rossastro anche intenso, decorato da un reticolo a maglie fini di colore rossastro.

Carne: bianca immutabile, poco profumata. Sapore gradevole.

Habitat: in boschi di aghifoglie e latifoglie. Fruttifica tipicamente due volte all'anno, in tarda primavera e dalla tarda estate fino all'autunno inoltrato.

CommestibilitÓ: considerato un buon commestibile.

Osservazioni: fungo a larga diffusione, Ŕ il tipico porcino che non perde il colore granata della cuticola durante la cottura.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni