Nome Latino: Fistulina hepatica

Nomi Volgari: Lingua di bue

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: diminutivo dal latino 'fistula': tubo, canna; dal latino 'hepar, hŔpatis': fegato, del fegato.

Corpo Fruttifero: composto da una forma linguiforme simile ad una mensola, con corto gambo laterale eccentrico, da 5 a oltre 20 cm., e spesso fino a 5 cm. Il colore va dal rosso-salmone all'arancio-rossastro, fino al rosso-vinoso o rosso-brunastro.

Carne: molle, biancastra all'inizio, poi giallastra, odore grato, sapore acidulo.

Habitat: su ceppi o tronchi, vivi o morti di querce e, in particolare, di castagni, dalla fine dell'estate all'autunno.

CommestibilitÓ: considerato un discreto commestibile; pu˛ anche essere consumato crudo, nonostante il suo sapore acidulo.

Osservazioni: difficilmente confondibile con altre specie non commestibili. Per il suo aspetto pu˛ assomigliare alla carne del fegato. Trattasi di fungo ricco in vitamina C.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni