Nome Latino: Leccinum aurantiacum

Nomi Volgari: porcinello - porcinello rosso - gambetta rossa - crava rossa

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal latino 'malum aurantium': arancia, per il colore del cappello.

Tubuli: alti, grigio-biancastri poi grigi. Pori assai piccoli, si macchiano di brunastro al tocco.

Gambo: 6-15 cm. x 1,5-5 cm., biancastro, fittamente ricoperto da squamule prima biancastre, poi da bruno-rossastre a quasi nerastre.

Carne: piuttosto soda nel cappello, molto fibrosa nel gambo, biancastra, che poi lentamente ingrigisce per diventare infine nerastra antracite. Odore tenue, sapore gradevole.

Habitat: in boschi umidi, quasi sempre associato a pioppo tremulo, in estate-autunno.

CommestibilitÓ: considerato discreto, Ŕ il migliore tra i 'porcinelli'; il gambo Ŕ per˛ scadente.

Osservazioni: Ŕ il pi¨ comune dei 'porcinelli rossi', facile da confondere con altri quasi uguali. Sono specie che si deteriorano rapidamente: consumare esemplari giovani e sani.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni