Nome Latino: Lepista nuda

Nomi Volgari: Agarico violetto - Agarico nudo

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal latino 'lepista': brocca per vino e dal latino 'nudus': nudo.

Lamelle: fitte, di colore grigio-lilla, lilla-bluastre, infine con tonalitÓ brunastre.

Gambo: da 5 a 10 cm. cilindrico, robusto, ingrossato alla base, di colore lilla, lilla-grigiastro, lilla-violetto.

Carne: soda, poi molliccia ed un po' acquosa, grigio chiaro, con sfumature violacee, odore forte e penetrante caratteristico, quasi aromatico.

Habitat: cresce ovunque, sia in boschi di latifoglia che di conifera, su terreni ricchi di humus, in gruppi di numerosi esemplari; specie presente giÓ in primavera, ma pi¨ frequente in autunno.

CommestibilitÓ: commestibile discreto, dal sapore un po' aromatico. Mentre in alcune zone Ŕ molto apprezzato, nel Cuneese Ŕ poco conosciuto e poco consumato.

Osservazioni: difficilmente pu˛ essere confuso con specie tossiche o pericolose per il suo tipico colore lilacino, ma in caso di dubbio, la prudenza non Ŕ mai troppa.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni