Nome Latino: Tricholoma portentosum

Nomi Volgari: Agarico portentoso - Cicalotto

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal greco 'thrýx, trikhos': pelo, e 'loma': orlo, con l'orlo peloso; dal latino 'portentosus': portentoso.

Lamelle: poco fitte, sinuose, bianche, poi grigiastre con sfumature gialline.

Gambo: da 5 a oltre 10 cm., robusto, pi¨ o meno cilindrico, pieno, sodo, biancastro; sono sempre presenti sfumature giallastre.

Carne: soda, bianca, un po' giallastra nel gambo, odore e sapore gradevoli, farinoso, simile al cetriolo.

Habitat: in boschi di conifera e di latifoglia, dall'autunno avanzato fino all'inverno.Habitat: in boschi di conifera e di latifoglia, dall'autunno avanzato fino all'inverno.

CommestibilitÓ: considerato un buon commestibile che si addice alla conservazione sott'olio.

Osservazioni: bisogna prestare la massima attenzione, perchŔ Ŕ possibile lo scambio con specie tossiche del gruppo dei Tricholomi grigi, quali Tricholoma josserandii, virgatum, sejunctum, etc.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni