Nome Latino: Amanita muscaria

Nomi Volgari: Ovolo malefico

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal latino 'm¨scia' : mosca o 'muscarius' : attinente alle mosche.

Lamelle: bianche, abbastanza fitte.

Gambo: da 7 fino a 25 cm., bianco, cilindrico, con base ovoide bulbosa, duro e fibroso. Anello ampio, membranoso, tipicamente a gonnella, bianco, striato nella parte superiore, a volte con fioccositÓ gialline. Volva bianca, molto friabile, dissociata in verruche concentriche.

Carne: soda, bianca o con sfumature gialline sotto la cuticola, odore nullo, sapore gradevole.

Habitat: cresce in estate ed autunno in boschi di latifoglia e conifera, molto diffuso, specie in montagna.

CommestibilitÓ: Ŕ specie velenosa, che provoca seri disturbi gastrointestinali; ne esistono alcune varietÓ e forme con colori molto chiari e assenza di verruche.

Osservazioni: Ŕ il fungo pi¨ spettacolare e conosciuto da tutti. Spesso viene scambiato per l' Amanita phalloides, travisando in questo modo, le caratteristiche tipiche dei due funghi.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni