Nome Latino: Hypholoma fasciculare

Nomi Volgari: Falsa famigliola - Falsi chiodini

Foto del Fungo - © Provincia di Cuneo

Etimologia: dal greco h¨fos, tessuto, e loma, orlo, con l'orlo ornato di frange. Dal latino fasciculus, fascetto, per i vari esemplari riuniti in fascio.

Lamelle: fitte, strette, all'inizio giallo-zolfo, poi giallo-verdognolo, infine bruno-viola, nerastre.

Gambo: da 5 a 10 cm., slanciato ed esile, giallo con riflessi verdognoli, base pi¨ scura. Munito di una cortina che svanisce rapidamente e lascia una traccia nella parte alta del gambo, simile ad un anello.

Carne: giallognola, scarsa, odore non gradevole, sapore decisamente amaro.

Habitat: cresce in cespi di numerosi individui su legno marcescente, su ceppi, sia di latifoglia che di conifera. Presente quasi in tutte le stagioni, molto comune e diffuso.

CommestibilitÓ: specie tossica, provoca disturbi gastrointestinali.

Osservazioni: il suo sapore amaro dovrebbe essere un indizio sufficiente per scoraggiarne il consumo. Pu˛ essere confuso con Hypholoma sublateritium, molto simile, ma con colori pi¨ rossicci, mattone: anche quest'ultimo Ŕ amaro e tossico.

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni